Liguria Attività di contrasto alla diffusione del virus Covid-19: arresti, denunce, sanzioni

Liguria Attività di contrasto alla diffusione del virus Covid-19: arresti, denunce, sanzioni
Spread the love

Giornate impegnative per le forze dell’ordine liguri

Genova Prosegue l’attività di controllo della Polizia di Stato per garantire il rispetto delle misure di contenimento del Covid-19 a salvaguardia della salute dei cittadini

Ore 11.00, via Sottoripa: I poliziotti della Questura fermano una macchina con a bordo una coppia convivente di 52 anni. L’uomo, alla guida, ha dichiarato di essere uscito di casa per fare la spesa mentre la donna ha cercato di giustificarsi dicendo di voler fare compagnia al fidanzato, cosa non consentita dal decreto; a fare la spesa va solo un componente della famiglia. Sanzionata.

Ore 14.30, piazza Caricamento: gli agenti del Commissariato Centro trovano due cittadini dell’Ecuador di 21 e 25 anni a dormire all’interno di un autobus, proveniente dalla zona Prato di Genova, fermo in piazza Caricamento. I due giovani, residenti nel ponente genovese, non hanno saputo dare una giustificazione. Entrambi sanzionati.

Ore 17.00, via Bercilli: un albanese di 19 anni è stato “pizzicato” dagli agenti del Commissariato Cornigliano mentre, in tutta tranquillità, passeggiava lontano dalla sua residenza. Sanzionato.

Ore 17.30, via Prè: gli uomini del Commissariato Prè trovano, senza giustificato motivo, un genovese di 59 anni ed una donna di Novara di 44 anni a spasso per via Prè lontani dalla propria residenza (la donna addirittura è residente a Novara). Sanzionati.

 

Chiavari Fa acquisti di droga in Versilia. Denunciato  

La Polizia di Stato ha denunciato un cittadino marocchino di 19 anni per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti sanzionandolo anche per inosservanza al decreto anti Covid-19.

Gli agenti del Commissariato di Chiavari, impegnati alla repressione dello spaccio di droga, hanno avuto, ieri pomeriggio, una segnalazione di un individuo che, in treno, si sarebbe recato a Viareggio per fare acquisti di stupefacente. Gli operatori a quel punto sono andati alla stazione ed hanno iniziato a controllare tutti i treni provenienti da levante.

Alle ore 20.30, con l’arrivo dell’ultimo convoglio proveniente da La Spezia, i poliziotti hanno fatto “bingo” trovando il 19enne nascosto all’interno del bagno.

Il giovane, trovato in possesso di 22 gr di cocaina e di 350 euro suddivisi in banconote di piccolo taglio, è stato denunciato per spaccio. Il ragazzo è stato altresì sanzionato per inosservanza al decreto anti coronavirus.

 

Sarzana Due evasioni in un giorno: entrambi i soggetti scoperti dai carabinieri di Sarzana

Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Sarzana, mentre si dirigevano a dar manforte ai colleghi impegnati nella viabilità per il crollo del ponte sul fiume Magra, transitando in Albiano, hanno notato lungo la strada  SP70  Cristian F., 38enne italiano, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari che, invece di rimanere all’interno della sua abitazione, stazionava nella piazza antistante in compagnia di una donna e di un uomo, anch’essi soggetti ben noti alle forze dell’ordine.

Il soggetto è stato immediatamente sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso 1 gr. Di cocaina, occultata in una tasca.

La perquisizione è stata estesa, subito dopo, all’abitazione dove i militari hanno rinvenuto:

  • 6 gr. di analoga sostanza stupefacente, occultati nel bagno, pronti per essere spacciati;
  • un bilancino di precisione;
  • un telefono cellulare utilizzato per l’illecita attività;
  • 600 euro in contanti, ritenuti provento dello spaccio.

La droga, il cui valore di vendita al dettaglio si aggira su 600 euro circa, e quanto rinvenuto dai militari durante l’attività è stato sottoposto a sequestro.

Cristian F., arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio ed evasione, è stato condotto in carcere a Massa.

Tutti e tre i soggetti sono stati anche sanzionati amministrativamente per la violazione delle misure di contenimento adottate per l’emergenza Covid-19.

Sempre ieri, l’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Sarzana ha denunciato, ed anche in questo caso per il reato di evasione, un pregiudicato locale che, notato il posto di controllo in atto da parte dei militari, sulla Variante Aurelia, ha abbandonato a terra il motociclo Kawasaki sul quale viaggiava fuggendo a piedi per i campi circostanti.

Sul posto sono state fatte convergere più pattuglie dell’Arma che, in poco tempo, hanno rintracciato e bloccato il fuggitivo. Il soggetto, che guidava senza patente, perché ritirata, e senza assicurazione, è stato ricondotto presso il suo domicilio agli arresti domiciliari, denunciato per evasione e sanzionato amministrativamente sia per violazione delle norme del Codice della Strada sia per violazione delle misure di contenimento Covid-19.

 

Sanremo Fermati con la droga in auto dai Carabinieri. Denuncia e sanzione amministrativa

Continua l’attività di controllo del territorio e contrasto allo spaccio di stupefacenti condotta dai Carabinieri della Compagnia di Sanremo attraverso l’intensificazione dei servizi esterni, molti dei quali finalizzati al rispetto dei divieti imposti dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri relativi alle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Nei giorni scorsi, una pattuglia della Sezione Radiomobile ha fermato due giovani residenti a Sanremo, un italiano e un marocchino, entrambi già noti alle Forze dell’Ordine, mentre sostavano a bordo di un’auto in piazza Cassini, noncuranti dei divieti imposti a seguito dell’emergenza sanitaria nazionale.

I due, sprovvisti dell’autocertificazione, non hanno saputo fornire una valida giustificazione per l’allontanamento dalle rispettive abitazioni. La circostanza ha insospettito i Carabinieri i quali, perquisendo l’auto, hanno rinvenuto 4 involucri contenenti 2 grammi di marijuana e un bilancino di precisione.

I due sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti nonché sanzionati amministrativamente, come previsto dal dpcm in vigore.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.