Cinque Terre, in un cantiere abusivo i carabinieri trovano piante e semi di Cannabis

Cinque Terre, in un cantiere abusivo i carabinieri trovano piante e semi di Cannabis
Spread the love

La Stazione Carabinieri “Parco” Cinque Terre scopre cannabis e lavori edilizi abusivi nel parco nazionale

I Militari della Stazione “Parco” Cinque Terre sequestrano un fabbricato in corso di ampliamento, alcune piante e semi di Cannabis nella zona di massima protezione e denunciano il proprietario, nonché costruttore e produttore di sostanze stupefacenti.

Durante l’attività di sorveglianza del territorio del Parco Nazionale, i militari hanno individuato in località Tramonti della Spezia, all’interno della Zona 1 di rilevante interesse naturalistico, paesaggistico e culturale, con inesistente o limitato grado di antropizzazione, la realizzazione di lavori abusivi di ampliamento di un fabbricato e la presenza di alcune piante di Cannabis, coltivate insieme alla vite sul ciglio del muro.

Hanno quindi rintracciato e denunciato il proprietario ed esecutore dei lavori non ancora ultimati nonché produttore di sostanze stupefacenti.

La ristrutturazione edilizia, non ancora ultimata, condotta in assenza di permesso a costruire, di autorizzazione paesaggistica, di deposito sismico, di nulla osta dell’Ente Parco tendeva a raddoppiare superficie e volume dell’immobile preesistente, che è stato sequestrato.

La coltivazione di piante di Cannabis e la detenzione di semi, rinvenuti durante la perquisizione dei locali, hanno determinato la denuncia del responsabile per la produzione di sostanze stupefacenti ed il sequestro del materiale vegetale.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *