Polizia trova un positivo al Covid in “libera uscita” in un bar spezzino

Polizia trova un positivo al Covid in “libera uscita” in un bar spezzino
Spread the love

Si tratta di un 27enne domenicano regolare, con precedenti per rapina

La Spezia. Alle 20.20 di martedì scorso, veniva rilevato un assembramento di persone all’altezza di un noto bar di corso Cavour all’altezza di via Milano, per cui la Centrale operativa della Questura inviava le volanti e richiedeva il supporto delle pattuglie dei Carabinieri e della Guardia di Finanza presenti sul territorio.

Sul posto il personale rintracciava un gruppo di una decina di stranieri sul marciapiede, con la mascherina abbassata, intenti a bere. Alcuni si dileguavano frettolosamente all’arrivo delle pattuglie, altri invitati ad allontanarsi e ad indossare la mascherina in modo appropriato, collaboravano non senza lamentarsi con gli agenti.

All’interno del bar, allo stesso modo si procedeva ad invitare ripetutamente i numerosi avventori a separarsi e indossare la mascherina.

Positivo al Covid reagisce agli agenti

Durante l’intervento un giovane dominicano, poi risultato essere un 27enne regolarmente soggiornante nel capoluogo, reagiva in modo scomposto, rifiutandosi pretestuosamente di mettersi in regola.

All’esito degli approfonditi controlli esperiti sul posto dalla pattuglia della Guardia di Finanza, lo stesso risultava essere positivo Covid-19, pertanto si procedeva ad isolarlo immediatamente, a far evacuare il bar e a farne interdire l’accesso in via precauzionale in attesa delle indicazioni sanitarie.

Richiesto l’intervento del 118, lo straniero veniva prelevato da un’ambulanza attrezzata Covid e preso in carico dai sanitari. L’Asl si riservava inoltre l’adozione dei previsti provvedimenti di sanificazione dei locali a carico del titolare del pubblico esercizio.

I militari della Guardia di Finanza hanno deferito all’Autorità Giudiziaria lo straniero (già gravato da un precedente di polizia per rapina) ai sensi dell’art. 260 del Testo Unico delle Leggi Sanitarie per aver violato il provvedimento sanitario in atto, in base al quale come positivo era tenuto all’isolamento domiciliare.

Intanto la posizione del pubblico esercizio è al vaglio della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura per i provvedimenti amministrativi di competenza.

 

G. D.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *