In giro per Genova minacciando i passanti col coltello, arrestato

In giro per Genova minacciando i passanti col coltello, arrestato
Spread the love

Momenti di paura specie dopo i fatti avvenuti in Francia

Si aggira in piazza Martinez con un coltello in mano ed insulta i passanti. Arrestato – Piazza Martinez, ore 14.30

Ieri pomeriggio, i poliziotti del Commissariato di San Fruttuoso hanno arrestato per resistenza, minaccia e lesioni a Pubblico Ufficiale un lituano di 60 anni, in Italia senza fissa dimora, soggetto noto alle forze di polizia per i suoi precedenti reati contro la persona.

L’uomo, camminando in piazza Martinez con un coltello in mano, ha avvicinato una donna e le ha gridato parole offensive, spaventandola molto. Giunti sul posto in pochi minuti, i poliziotti hanno intercettato il lituano nei pressi dei giardini, notando subito, accanto a lui, alcuni fogli che riportavano disegni osceni e frasi volgari, un coltello e un paio di forbici, questi ultimi conficcati nel fusto di un albero.

Un operatore si è prontamente avvicinato per recuperare gli oggetti contundenti e toglierli dalla disponibilità dell’uomo che ha immediatamente dimostrato il suo temperamento aggressivo, ingaggiando con gli agenti una colluttazione, durante la quale li ha colpiti con calci e pugni. Immobilizzato a fatica, è stato accompagnato in Questura dove è stata accertata la sua identità e la sua inclinazione ai comportamenti violenti ed antisociali.

Successivamente, il 60enne è stato associato al carcere di Marassi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Ruba lattine di birra e le nasconde dentro i pantaloni. Denunciato – Via Galata, ore 19.45

Ha fatto ingresso nel supermercato Pam, ben vestito, pettinato e con un paio di cuffie bianche in testa. Ha prelevato dagli scaffali tre confezioni contenenti ciascuna due lattine di birra, occultandone una nella borsa a tracolla ed una dentro ai pantaloni; fatto questo, con molta serenità, si è avvicinato all’uscita ed ha adagiato sul nastro della cassa la terza confezione di birra.

La dipendente del supermercato ha però notato l’anomalo rigonfiamento all’interno dei suoi pantaloni e lo ha invitato a mostrare ciò che stava occultando. Lui, stizzito, ha cominciato ad insultarla e si è allontanato dall’esercizio, dimenticandosi però in cassa il portafogli contenente vari documenti.

Gli agenti intervenuti hanno subito diramato via radio una nota di ricerca e una dettagliata descrizione del ladro che è stato rintracciato pochi minuti dopo in via San Vincenzo con ancora addosso la merce trafugata. L’uomo, un tunisino di 36 anni, è stato denunciato per il reato di furto aggravato.

 

Controlli del territorio sabato e domenica

Capillari e costanti i controlli effettuati dalla Polizia di Stato nel territorio genovese per il contrasto della diffusione del Covid19 e per la prevenzione e repressione dei reati.

Durante i servizi straordinari predisposti per il fine settimana appena trascorso i poliziotti del Commissariato Centro e Pré, in collaborazione con personale del VI Reparto, hanno effettuato numerosi giri di controllo identificando 6 persone.

Un 23enne della Guinea è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale per aver cercato di sottrarsi ad un controllo sbracciando e spintonando gli agenti. Durante il trasporto in Questura ha cercato di sfondare a calci la paratia divisoria della volante. L’uomo è stato anche sanzionato amministrativamente per ubriachezza e per aver violato le norme anti-Covid avendo tenuto sempre la mascherina abbassata.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *