Fine settimana, Forze dell’Ordine impegnate da Alassio a Sarzana

Fine settimana, Forze dell’Ordine impegnate da Alassio a Sarzana
Spread the love

Da ieri a domenica sera i militari sono impegnati nella prevenzione e nella sicurezza del territorio ligure

Emergenza coronavirus Carabinieri Nas: controlli a tappeto sul corretto uso delle mascherine

I Carabinieri del Nas, di concerto con il Ministero della Salute, stanno effettuando una serie di controlli, su tutto il territorio nazionale, nei luoghi al chiuso (trasporti pubblici, attività commerciali, etc.) e all’aperto a rischio di assembramento (principali siti turistici), allo scopo di verificare il corretto uso della mascherina da parte dei cittadini e prevenire il rischio di contagio da Covid-19.

Ciò alla luce dell’ordinanza del Ministero della Salute del 22 giugno 2021 sulla rimozione dell’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, fermo restando l’obbligo di averle con sé e indossarle nei luoghi al chiuso nonché all’aperto se il distanziamento non potesse essere rispettato, in caso di assembramenti, nelle strutture sanitarie e in presenza di persone con alterata funzione del sistema immunitario.

 

Ordine pubblico Alassio: pattuglione in stazione. Applicata dalle 10 di stamani l’ordinanza per il contingentamento degli accessi al Molo

Pattuglione congiunto tra Polizia di Stato, Polfer e Polizia Municipale stamani presso la stazione ferroviaria per eseguire i controlli sui flussi turistici che giungono ad Alassio con il treno.

“La situazione è parsa tranquilla – commenta il comandante della Polizia locale, Francesco Parrella – sia all’arrivo dei treni in stazione, sia sul molo dove poco dopo le 10 abbiamo posizionato le transenne e affisso gli avvisi per il contingentamento delle presenze e per la chiusura serale e notturna. Polizia Municipale e Vigilanza privata verificheranno che l’ordinanza venga rispettata”.

“L’attenzione è elevatissima – precisa il primo cittadino Marco Melgrati – stiamo monitorando le zone più calde nelle diverse ore della giornata. Valuteremo nei prossimi giorni se ritoccare le ordinanze emesse e se mettere in atto ulteriori strategie”

 

La Polizia di Genova non abbassa la guardia nella prevenzione del contagio da Covid-19

E’ sempre alta l’attenzione della Polizia di Stato nel fronteggiare la diffusione del Covid-19, impegno che si traduce in servizi quotidiani mirati a garantire il rispetto delle misure anticontagio.

In particolare nei giorni e nelle fasce orarie in cui è più alta la possibilità di assembramenti giovanili, non solo in ambito metropolitano, ma anche nelle cittadine rivierasche di Chiavari e Sestri Levante, in cui sono presenti numerosi locali frequentati soprattutto nei fine settimana estivi.

Nella serata di ieri è stato disposto un servizio interforze composto oltre che da Polizia di Stato, anche da militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza nonché della Polizia Locale, tutti coordinati dal Commissariato Foce-Sturla.

L’attività sinergica degli operatori ha assicurato una capillare presenza in corso Italia e Boccadasse.

Si segnalano durante l’attività i seguenti risultati conseguiti dalle pattuglie della Polizia di Stato:

  • 7 locali controllati ubicati in corso Italia e Lungomare Lombardo, noti per essere luoghi di ritrovo dei giovani genovesi;
  • 40 persone identificate dal Reparto Prevenzione Crimine, con un’elevazione di contravvenzione al C.d.S.;
  • 1 sequestro di circa mezzo grammo di cannabis fiutato dal cane-poliziotto Constantin, nascosto in un anfratto dei giardini adiacenti a via G. Bruno;
  • 1 sanzione elevata ad un venditore ambulante a cui sono state riscontrate irregolarità da personale della Polizia Amministrativa e Sociale.

 

polizia spezia controlli movida centro

Polizia di Stato: proseguono i servizi in centro alla Spezia

Proseguiti i servizi di prevenzione e vigilanza in centro, senza rilevare particolari problematiche. Pochi i gruppi di giovani del posto presenti dalla tarda serata alle prime ore della decorsa notte in piazza del Bastione e vie limitrofe, tranquilli e che mantenevano la distanza personale, alcuni con mascherina.

Un solo intervento attivato dalla Centrale Operativa in centro, verso le ore 1.15, per la segnalazione di un litigio tra due giovani, in breve cessato perché dissuasi dai compagni. La pattuglia della Squadra Volante immediatamente giunta sul posto riscontrava a quell’ora la presenza in via Gioberti di 5 ragazzi in transito che venivano identificati, al momento risultati estranei alla vicenda segnalata.

Per tutta la notte sono proseguiti i presidi e passaggi da parte delle Volanti di zona, monitorando una situazione tranquilla, con presenze di giovani intenti a chiacchierare in particolare nell’area compresa tra piazza del Bastione, piazza Sant’Agostino, via Gioberti e Galilei.

Altre pattuglie sono state inviate per segnalazioni di disturbo in altri quartieri cittadini, per musica ad alto volume proveniente da pubblici esercizi, che all’arrivo del personale hanno provveduto alla regolare chiusura.

 

Polizia di Stato – nuovi controlli anticrimine a Sarzana

Nel pomeriggio di ieri, personale del Commissariato di Sarzana, unitamente a tre pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Liguria, ha effettuato un servizio di controllo del territorio mirato alla prevenzione ed al contrasto dei reati contro il patrimonio, la persona, ed i reati in materia di sostanze stupefacenti.

Attenti controlli sono stati effettuati in tutte le vie del centro cittadino, piazza Garibaldi, piazza Martiri della Libertà, piazza C. Battisti, le aree Cabano e Fortezza Firmafede, con particolare riferimento ai luoghi soliti ad aggregazioni e con l’attenzione rivolta soprattutto a quei gruppi di giovani che recentemente si sono resi protagonisti di episodi di inottemperanza sfociati a volte anche in condotte aggressive.

Analoghi servizi di prevenzione e vigilanza sono stati effettuati dal personale della Polizia Ferroviaria di Sarzana che ha monitorato sia l’interno della stazione che le zone limitrofe.

Nel corso dei vari passaggi ed in esito ai controlli effettuati, si è potuto riscontare una buona attenzione al rispetto delle misure sanitarie in atto, senza rilevare specifiche criticità.

Al termine del servizio risultavano controllate complessivamente 44 persone, di cui 12 cittadini stranieri e 4 veicoli.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *