Sostegni Bis in arrivo 5 milioni per l’Istituto pediatrico Gaslini

Sostegni Bis in arrivo 5 milioni per l’Istituto pediatrico Gaslini
Spread the love

Grazie all’interessamento dell’on Luca Pastorino (Leu) che ha ottenuto le firme di tutti i parlamentari liguri

L’8 luglio è stato approvato l’emendamento al Sostegni Bis presentato dal deputato ligure Luca Pastorino (Leu), segretario di presidenza alla Camera, e sottoscritto dai parlamentari liguri e da tutti i capigruppo bilancio di tutti i partiti: 5 milioni di euro nel 2021 per l’ospedale pediatrico Giannina Gaslini.

Il contributo rientra tra i ristori per i maggiori costi sostenuti durante l’emergenza Covid-19 e per l’incremento delle prestazioni di alta complessità in conseguenza della stessa.

Gaslini sempre più eccellenza anche nella ricerca

<<Siamo felici e orgogliosi di ricevere questi fondi – commenta Edoardo Garrone (nella foto), presidente dell’Istituto -, che sapremo investire per rendere ancora più sicuro e all’avanguardia l’ospedale, a servizio di tutti i piccoli che ne avranno bisogno.

Ringraziamo l’on. Luca Pastorino che ha proposto l’emendamento, tutti i firmatari parlamentari liguri e i capigruppo in Commissione Bilancio e tutti coloro che hanno reso possibile l’approvazione di questo importante contributo per il ristoro dei costi conseguenti all’emergenza da Covid-19>>.

<<L’approvazione di questo emendamento rappresenta il riconoscimento del grande lavoro di squadra – spiega Renato Botti, direttore generale del Gaslini – che ha visto l’Istituto scientifico pediatrico Giannina Gaslini fronteggiare l’emergenza pandemica, riuscendo ad accogliere tutti i bambini che hanno necessitato di cure e le future mamme che hanno dato alla luce i loro bambini in sicurezza, garantendo la contestuale tutela lavorativa dei propri operatori e collaboratori.

Sono state implementate le “attività a distanza” in tutti i settori (telemedicina e teleconsulto, attività formative e didattiche da remoto e in Fad, ricerca e attività amministrativa in lavoro agile, attività di sostegno e volontariato). Parallelamente è cresciuta l’attività di alta complessità, che grazie ai fondi assegnati potremo ulteriormente sviluppare>>.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *