Battaglia a lanci di bottiglie, arrestati. Affitta una camera ma era ricercato, arrestato

Battaglia a lanci di bottiglie, arrestati. Affitta una camera ma era ricercato, arrestato
Spread the love

Genova. La prima in via Dondero alle 21, la seconda in un albergo di via Balbi alle 22,40

Ubriachi si azzuffano lanciandosi bottiglie di vetro. Arrestati

Ieri sera, i poliziotti dell’U.P.G. e del Commissariato Cornigliano hanno arrestato due giovani pregiudicati: un 30enne ecuadoriano ed un 20enne marocchino per rissa aggravata, il maggiore anche per resistenza a P.U., denunciandoli entrambi per ubriachezza.

I due, insieme ad altri giovani che si sono dileguati prima dell’arrivo della Polizia, dopo aver fatto il pieno d’alcol, hanno ingaggiato una rissa lanciandosi contro bottiglie di vetro, davanti ad un locale di via Dondero, apparentemente per futili motivi.

Gli agenti, immediatamente intervenuti, hanno trovato lungo la strada numerosi cocci di vetro e i due giovani ancora impegnati nella zuffa: il 20enne, con una ferita sanguinante alla nuca e vistosi rigonfiamenti in viso, è stato medicato al Galliera con una prognosi di 5 giorni, il 30enne invece, ancora in preda ai fumi alcolici, ha reagito con violenza nei confronti degli operatori obbligandoli all’uso del “capsicum” per portarlo alla calma. Entrambi saranno giudicati con rito direttissimo nella mattinata odierna.

Affitta camera d’albergo ma a suo carico c’è un rintraccio. Arrestato

La polizia di Stato, ieri sera, ha arrestato un francese di 44 anni a carico del quale pendeva un provvedimento di ripristino di ordine di carcerazione.

L’uomo, dopo essersi presentato presso un albergo di via Balbi ed aver fornito le proprie generalità per la registrazione al portale “Alloggiati web”, ha fatto scattare un “allert” presso la centrale operativa della Questura. Gli agenti dell’U.P.G. intervenuti lo hanno trovato in camera e lo hanno accompagnato presso il carcere di Marassi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *