Picchiato nei caruggi del centro storico genovese, 30 giorni di prognosi

Picchiato nei caruggi del centro storico genovese, 30 giorni di prognosi
Spread the love

Identificate 219 persone in un controllo straordinario nelle viuzze del centro

Aggrediscono un uomo nei vicoli. Identificati grazie alle telecamere

I poliziotti del Commissariato Centro hanno denunciato un 29enne messinese ed un 34enne veronese per lesioni personali. I due, lo scorso 25 agosto, hanno aggredito un uomo, in stato d’incoscienza dovuta all’abuso di alcool, il quale trasportato al PS Galliera è stato dimesso con 30 giorni di prognosi a causa dei numerosi traumi facciali riportati. Dei due aggressori nessuna traccia. Dalle telecamere di videosorveglianza del Comune di Genova gli agenti hanno però notato che durante la colluttazione uno dei due si era ferito al gomito. Controllando gli accessi al Pronto Soccorso per traumi alle articolazioni superiori durante la notte dell’aggressione sono riusciti ad identificarli. Infatti, dopo essersi allontanati dal luogo dell’aggressione e richiesto l’intervento di un’ambulanza, i due sono stati prelevati in piazza De Ferrari. Per il trauma al gomito anche l’aggressore ha riportato una prognosi di 30 giorni.

 

Controlli straordinari del Centro Storico

Nei giorni scorsi la Polizia di Stato ha effettuato alcuni controlli straordinari nel centro storico cittadino. Complessivamente nell’ultima settimana gli uomini del Commissariato Centro, Pré, Cornigliano e San Fruttuoso unitamente a due unità cinofile, alcune pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine e del VI Reparto Mobile hanno controllato i vicoli oggetto di numerosi esposti dei residenti.

Durante i servizi sono state identificate 219 persone di cui 114 extracomunitarie e 67 pregiudicate; tra queste un cittadino della Guinea di 31 anni denunciato per aver violato il Daspo urbano.

Martedì scorso, durante il turno del Commissariato Prè è stato denunciato per spaccio un senegalese 32enne, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, trovato in possesso di 7 involucri contenenti hashish e marijuana per un peso complessivo di 9 grammi.

Ieri gli operatori del Commissariato Centro hanno rintracciato un ragazzo minorenne albanese che risultava affidato, in sostituzione della custodia cautelare in carcere, ad una comunità imperiese da cui si era allontanato nei giorni scorsi. Su disposizione del Tribunale dei minori il giovane è attualmente ospite di struttura protetta genovese.

Inoltre hanno denunciato per ricettazione ed indebito utilizzo di carte di credito un genovese 53enne. L’uomo, con svariati precedenti per reati contro il patrimonio, era stato arrestato nel 2018 per il furto di 200 euro di gelati in un ristorante di via XX Settembre.

Complessivamente sono stati segnalati amministrativamente per detenzione di sostanza stupefacente ad uso personale due genovesi di 35 e 23 anni ed un guineano di 30 anni.

Via Parma Chiavari, ore 02:30 del 18/07/2020

I poliziotti del Commissariato di Chiavari hanno denunciato un napoletano 56enne per danneggiamento aggravato. L’uomo lo scorso luglio non riuscendo a fare rifornimento alla sua autovettura ha colpito con la pistola erogatrice del carburante la colonnina del distributore danneggiandola. Dopo la denuncia del proprietario, gli agenti hanno visionato le immagini di videosorveglianza riuscendo, tramite la targa del veicolo, a risalire al responsabile.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *