Parco Beigua per una estate all’aria aperta con vista blu Riviera

Parco Beigua per una estate all’aria aperta con vista blu Riviera
Spread the love

Parte il programma delle attività estive del Parco del Beigua e dei Comuni del comprensorio

Piante carnivore, orchidee, fotografie dall’alba al tramonto, trekking in punta di piedi per scoprire la vita notturna del bosco, sono solo alcuni titoli di un programma con ben 38 appuntamenti da luglio a settembre.

Restano i consueti appuntamenti del fine settimana, poi da metà luglio prendono il via i Venerdì con le Guide del Parco in una formula completamente rinnovata.

Via nel primo pomeriggio con i laboratori naturalistici gratuiti per Junior Geoparker, dedicati ai bambini tra i 6 e gli 11 anni, dove i giovani esploratori potranno conoscere tutto il territorio del Beigua Geopark, da Pratorotondo e alla Casa del Parco nella Foresta della Deiva di Sassello, dal giardino di Villa Bagnara a Masone all’area picnic del Curlo ad Arenzano.

Al tramonto partiranno facili trekking nella natura adatti a tutti, per scoprire la “vita notturna” del Parco. Appuntamenti ideali per chi vuole concludere la giornata al fresco dopo una settimana intensa.

La partenza dell’escursione non è mai distante dalla sede delle attività dei Junior Geoparker, quindi può diventare per tutta la famiglia l’occasione per trascorrere una serata diversa dal solito.

Dopo il successo dello scorso anno, che è valso anche la segnalazione sulla Guida Lonely Planet dedicata alla Liguria, tornano i Sunrise silent trekking & concert promossi dal Comune di Varazze: due appuntamenti con le escursioni all’alba che ci porteranno in quota, a luglio al Santuario di N.S. della Croce di Castagnabuona e ad agosto a N.S. della Guardia, per godere di concerti jazz vista mare.

Continuano le visite alla Badia di Tiglieto, grazie alle Guide del Parco che al sabato pomeriggio, fino alla fine di agosto, portano alla scoperta del complesso monumentale cistercense, con la Chiesa, l’Armarium, la Sala Capitolare e il chiostro.

Per partecipare alle attività è obbligatoria la prenotazione online entro il giorno precedente l’uscita, seguendo le indicazioni riportate sul sito del Parco. I posti sono limitati per poter assicurare una miglior gestione del gruppo mantenendo le distanze necessarie.

Accanto alle proposte di turismo naturalistico ed escursionistico del Parco, il comprensorio si arricchisce di eventi culturali, attività sportive, laboratori per bambini e tante manifestazioni legate alla tradizione, a conferma di una strategia di promozione unitaria che unisce 15 Comuni della costa e dell’entroterra, non solo quelli dell’area protetta ma anche i confinanti, intorno al tavolo del turismo promosso dall’Ente Parco.

Un calendario fittissimo di quasi 300 appuntamenti (ma altri se ne aggiungeranno ancora) raccolti su “ViviBeigua”, la pubblicazione realizzata dal Parco in collaborazione con i Comuni scaricabile in digitale dal sito e distribuita in formato cartaceo negli Iat del territorio e nei Punti Info e Centri Visita del Parco.

E proprio questi ultimi saranno un utilissimo sportello per il turista che a Sassello, a Pratorotondo e al Polo Turistico di Varazze in Palazzo Beato Jacopo troverà materiale informativo in distribuzione gratuita, potrà acquistare la carta escursionistica e le tante pubblicazioni sul territorio ma soprattutto potrà ricevere dalle nostre Guide suggerimenti utili per trascorrere momenti indimenticabili nel Parco, costruendo itinerari su misura per i propri interessi e attitudini.

Grazie alle belle giornate, già da alcune settimane si sono registrati arrivi di turisti che a piedi o in bicicletta percorrono la rete sentieristica del Parco.

L’invito è quello di praticare le attività escursionistiche e sportive sempre con prudenza e in sicurezza, consapevoli dei propri limiti e dotati del necessario equipaggiamento, a partire dagli scarponcini.

Non dimentichiamo poi di essere in un’area protetta: ci sono alcune regole da seguire per mantenere l’equilibrio tra le necessità di tutela di habitat delicati e le esigenze di fruizione del turista, ma con buon senso e rispetto vivremo insieme un’estate straordinaria.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *