Circolava per Sassello nonostante fosse in isolamento sanitario, denunciato dai Carabinieri

Circolava per Sassello nonostante fosse in isolamento sanitario, denunciato dai Carabinieri
Spread the love

Dall’introduzione della sanzione amministrativa sono 150 le persone multate

Proseguono i controlli da parte dei Carabinieri nel territorio dell’intera provincia con le pattuglie in auto nei vari comuni, l’elicottero che osserva dall’alto soprattutto la zona costiera e con i Carabinieri Forestali nelle aree rurali.

È intensa l’attività di controllo posta in essere dall’Arma in questo periodo e purtroppo non accenna a diminuire il numero delle persone che non rispettano i divieti imposti. Sempre più spesso si trova gente che “inventa” motivi pur di fare un giro in città o peggio ancora, in spiaggia o nelle aree rurali dell’entroterra.

Proprio per questo, nel weekend appena trascorso, grazie all’impiego dell’elicottero del 15° Elinucleo di Villanova d’Albenga e ai colleghi CC Forestali è stato possibile svolgere ulteriori controlli in zone meno accessibili. Sono state allontanate persone dalle spiagge ove, nella erronea convinzione di non essere in un luogo affollato, in molti si sono recati così come quelle trovate in zone boschive convinte di poter andare a spasso perché “tanto non sono in contatto con nessuno” o ancora gente che porta a spasso il cane ben lontano da casa propria.

È fondamentale comprendere che è vietato uscire da casa senza una delle ormai note motivazioni. Non può ritenersi una “situazione di necessità” la passeggiata in spiaggia o in collina così come portare il cane ad 1 km dalla propria abitazione o fare jogging nei parchi, sul lungomare o in giro per la città (queste ultime due ipotesi sono consentite solo nelle vicinanze della propria abitazione/domicilio).

Oltre a chi passeggia senza motivo, è sempre più frequente il controllo di cittadini extracomunitari che, ospiti di strutture di accoglienza per profughi, escono senza nessun controllo e a tal proposito si stanno valutando eventuali responsabilità anche a carico dei gestori delle strutture.

Nel corso dei controlli addirittura, a Sassello, è stato controllato e sanzionato un cittadino albanese di 21 che era stato sottoposto con provvedimento del Sindaco ad isolamento sanitario obbligatorio poiché venuto in contatto stretto con una persona risultata positiva al Covid-19 e che invece circolava tranquillamente lungo le strade del paese.

L’Arma dei Carabinieri savonese pone in essere i controlli con il solo intento di tutelare la salute di tutti i cittadini messa invece a repentaglio da chi non accetta di rispettare le regole dettate dagli ultimi decreti.

Dall’introduzione della sanzione amministrativa sono 150 le persone multate

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.