Genova brevi. Topi d’auto, fuga dalla comunità, false generalità

Genova brevi. Topi d’auto, fuga dalla comunità, false generalità
Spread the love

Polizia e Polfer alle prese con tre operazioni che hanno portato a tre arresti e due denunce

Arrestati topi d’auto. Via Cristofori, ore 00.45

Questa notte la Polizia di Stato ha arrestato due cittadini dell’Ecuador, entrambi di 22 anni, ed un peruviano di 25 anni per il reato di furto aggravato in concorso.

I tre ladri sono stati notati da un cittadino mentre rovistavano all’interno di un furgone parcheggiato in via Spataro.

A seguito della segnalazione sono intervenute le volanti del Commissariato di Cornigliano e dell’Upg che, dopo aver acquisito una descrizione dettagliata dei tre uomini, hanno iniziato le ricerche nelle vie limitrofe.

Pochi minuti dopo gli agenti, in via Cristofori, hanno trovato i malviventi che stavano camminando a passo spedito e, dopo averli riconosciuti, li hanno fermati. I ladri sono stati trovati in possesso di un paio di scarpe antinfortunistiche e di alcuni spiccioli precedentemente rubati all’interno del furgone.

I tre giovani, tutti con svariati precedenti di Polizia per reati specifici, sono stati arrestati inoltre uno dei due ecuadoriani, risultato inottemperante ad un divieto di ritorno nel Comune di Genova, è stato anche denunciato.

Fissata la direttissima.

Minore scappa dalla comunità, rintracciato nella stazione di Genova Brignole       

Si è allontanato in piena notte dalla comunità presso cui si trovava in affidamento e di mattina è andato in stazione a Genova Brignole con l’intenzione di lasciare il capoluogo ligure.

E così, un minore di soli 15 anni, originario della Russia e affidato ad una comunità di Genova, la scorsa settimana è stato rintracciato da una pattuglia della Polizia Ferroviaria mentre era in attesa del treno.

Dopo essere stato opportunamente assistito, gli agenti si sono messi in contatto con il personale della struttura che lo ospitava.

Poco dopo è giunto presso gli uffici della Polfer il responsabile della comunità, che aveva già diramato le ricerche, al quale il ragazzo è stato riaffidato.

Senza biglietto in treno, fornisce un nome falso per viaggiare. Denunciato dalla Polizia

Un giovane albanese di 21 anni residente a Genova, la scorsa settimana, ha fornito un nome di fantasia al capotreno che lo aveva multato perché sprovvisto di biglietto e di documenti su un Intercity che da Spezia era diretto a Genova.

Al termine del verbale però qualcosa non ha convinto il ferroviere e sapendo che a bordo era presente un agente della Polfer fuori servizio ha chiesto a lui ausilio per verificare il nominativo del viaggiatore.

Per stabilire la vera identità il poliziotto ha accompagnato lo straniero negli uffici della Polfer di Genova Brignole e dopo alcune verifiche sono emerse le esatte generalità del soggetto risultate completamente diverse da quelle che aveva dichiarato.

Il giovane, già pregiudicato per reati contro la persona e il patrimonio, è stato denunciato alla Autorità Giudiziaria per false attestazioni sull’identità personale.

 

G. D.

Polizia stazioni di Principe e Brignole, che fine settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *