Spaccio. Casa trasformata in negozio, beccati con 161 dosi. Due arrestati

Spaccio. Casa trasformata in negozio, beccati con 161 dosi. Due arrestati
Spread the love

Polizia di Genova sorprende due spacciatori “casalinghi” con cocaina e cannabis

La Polizia di Stato di Genova ha tratto in arresto due senegalesi di 21 e 18 anni per il reato di detenzione di sostanza stupefacente al fine di farne commercio denunciandoli altresì per ricettazione in concorso.

Ieri, poco dopo le 13.30, i poliziotti del Commissariato Prè sono intervenuti a seguito della segnalazione di alcuni residenti e commercianti della zona che denunciavano una fiorente attività di spaccio “casalingo” in una delle abitazioni di vico Untoria.

I due spacciatori avevano già precedenti

Gli inquilini abusivi di tale appartamento, destinato tra le altre cose a “cucina” per la droga, erano proprio i due senegalesi gravati già da numerosi precedenti per spaccio, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Nell’alloggio fatiscente (nelle foto) gli uomini di Pré hanno rinvenuto 161 dosi tra cocaina e cannabis per un peso complessivo di 82 grammi. Inoltre sono stati recuperati due cellulari provento di due distinti furti di alcuni giorni prima.

Sono attualmente in corso accertamenti sulla regolare gestione del contratto d’affitto. Saranno giudicati per direttissima.

 

Brevi

Via Malfante, ore 12:00

I poliziotti del Commissariato San Fruttuoso hanno arrestato una 51enne genovese in esecuzione di ordine di carcerazione.

La donna, rintracciata in un appartamento che aveva occupato abusivamente, dovrà scontare 1 anno e 8 mesi nel carcere di Pontedecimo per svariati reati contro il patrimonio.

Largo delle Fucine, ore 21:20

Gli uomini del Commissariato Centro hanno denunciato per furto aggravato un romeno di 34 anni.

L’uomo dopo aver nascosto 4 salami nelle tasche dei pantaloni era uscito dal supermercato senza pagare nulla. L’addetto alla vigilanza, insospettito dallo strano rigonfiamento posteriore alla vita dei pantaloni, lo ha fermato. I poliziotti intervenuti lo hanno accompagnato in Questura per gli atti di rito. Tutta la merce trafugata, per un valore di 48 euro, è risultata invendibile.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *