Genova cronaca brevi. Spaccata da Louis Vuitton e chiuso un negozio in via Prè

Genova cronaca brevi. Spaccata da Louis Vuitton e chiuso un negozio in via Prè
Spread the love

Grazie ai messaggi ricevuti in Questura dall’app Youpol è stato catturato un pusher con 4 chili di droga

Spaccata alla Louis Vuitton. Un arresto – Via Roma, ore 03,30

La Polizia di Stato di Genova ha tratto in arresto per furto aggravato in concorso e per resistenza a pubblico ufficiale un cittadino moldavo di 18 anni.

Nella notte la Centrale Operativa è stata informata di una spaccata avvenuta presso il negozio Louis Vuitton. Visionando le immagini del sistema di videosorveglianza si è accertato che il furto era stato perpetrato da almeno quattro soggetti a bordo di due vetture, una Skoda e una Megane Renault con le quali hanno sfondato la vetrina e preso la merce all’interno.

E’ stata diramata la nota di ricerca e, cercando di ricostruire la probabile via di fuga dei malfattori, una volante dell’Upg ha intercettato i veicoli in via Merano. Ne è nato un faticoso e difficile inseguimento tra diverse Volanti e i fuggitivi che, utilizzando due estintori, hanno nebulizzato la schiuma per rallentare e confondere gli operatori.

Nonostante ciò gli equipaggi, sono riusciti ad avvicinare uno dei veicoli che ha perso il controllo ed è andato a sbattere contro il guardrail. I due occupanti si sono separati ma gli operatori sono riusciti a bloccare il moldavo che, tra l’altro, è stato trovato in possesso di una bomboletta spray al peperoncino illegale e per questo è stato anche denunciato.

A bordo della Skoda, risultata rubata a Torino nello scorso mese di maggio, sono stati rinvenuti i due estintori e attrezzi atti allo scasso. Stanno continuando le ricerche dell’altra auto con i fuggitivi e la refurtiva.

Saranno processati per direttissima

Rubano indumenti dallo “staccapanni”. Arrestati – Via Borzoli ore 17

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato due cittadini senegalesi di 21 e 22 anni per il reato di furto aggravato in concorso.

Una volante dell’Upg transitando nella via ha notato due soggetti rovistare all’interno di un cassonetto “Staccapanni”. Alla vista degli operatori i due hanno interrotto la loro azione e poggiato a terra tre buste di grosse dimensioni contenenti numerosi capi d’abbigliamento usati destinati alla Caritas. I due uomini, ben vestiti e in possesso di smartphone di ultima generazione, hanno risposto che stavano lavorando e che quei vestiti li avrebbero rivenduti ai mercatini. I due, irregolari sul territorio nazionale e pregiudicati in materia di stupefacenti, saranno processati con rito direttissimo.

Arrestato spacciatore grazie all’App “Youpol” – Via Vittorini, ore 16

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un cittadino italiano di 24 anni per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Alla centrale operativa della Questura di Genova sono arrivati alcuni messaggi attraverso l’app “Youpol” che segnalavano, con tanto di foto, uno scambio di sostanza stupefacente appena avvenuto in via Vittorini.

Sulla base di questa segnalazione e di altre già pervenute in passato, è stato deciso di effettuare un sopralluogo al domicilio indicato con l’ausilio di personale della squadra cinofili. Sul posto gli operatori dopo una certa insistenza sono riusciti a farsi aprire la porta e, controllata l’abitazione, hanno sequestrato 207 gr. di hashish e 3,6 Kg di marijuana oltre che un bilancino di precisione.

Il 24enne, già conosciuto alle Forze dell’Ordine per reati legati alla droga, è stato portato presso la Casa Circondariale di Marassi.

Chiuso un negozio di via Pré

Controllo del Centro Storico

Gli agenti del Commissariato Centro, Prè, San Fruttuoso e Cornigliano, unitamente a personale dell’Rpc, dell’Ufficio di Gabinetto e dell’Esercito, hanno effettuato il consueto controllo del territorio in zona centro storico finalizzato al contrasto e prevenzione dei reati e all’applicazione delle misure anti- covid.

Sono state controllati 37 veicoli e 126 persone, di cui 44 extracomunitari e 33 con precedenti.

Un 21enne gambiano è stato denunciato per spaccio poiché trovato in possesso di 13 dosi di hashish e 45 euro in banconote di piccolo taglio.

Durante l’attività sono stati inoltre sanzionati amministrativamente un 45enne ecuadoriano per inosservanza del foglio di via obbligatorio dal Comune di Genova ed un marocchino di 50 anni per l’inosservanza del provvedimento di espulsione.

Sono state elevate 3 sanzioni per la violazione delle disposizioni in materia di contenimento del Covid 19.

Infine ieri pomeriggio i poliziotti del Commissariato Prè hanno disposto la chiusura di un negozio di alimentari di via Pré per la violazione delle norme igienico sanitarie. All’interno del locale sono stati rinvenuti molti alimenti in cattivo stato di conservazione e numerose tracce di escrementi di topo (nella foto).

Il titolare, un senegalese di 48 anni, ha ricevuto una sanzione da 3000 euro.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *