Sassello, primi verbali per le auto al lago dei Gulli. Rumenta al Beigua

Sassello, primi verbali per le auto al lago dei Gulli. Rumenta al Beigua
Spread the love

Dopo l’ordinanza di divieto per i mezzi a motore, le forze dell’ordine beccano i primi trasgressori

Che l’italiano sia conosciuto quale evasore è cosa nota, e la strada per il lago dei Gulli, oggetto di una ordinanza di divieto mezzi, non poteva certo restare immune da questa voglia di trasgredire, magari giustificata da una transenna spostata da chi era passato prima, e fioccano le prime cinque verbali.

Già, la scusa più gettonata è stata che “quando sono passato la transenna era spostata”. Giustificazione fragile poiché i cartelli vanno letti.

Il risultato è che quattro auto si son viste notificare un verbale e uno è stato spedito, per un totale di cinque verbali emessi dalla Polizia locale e dai Carabinieri forestali, che in soldoni fanno 200 euro a testa per un totale di mille euro.

Giusto rispetto per quelle decine di auto, e centinaia di persone, che in questo fine settimana si sono riversate nei laghetti e pozze lungo l’Erro al lago dei Gulli. Veramente tanti, composti e corretti con un vociare di bimbi che ha rallegrato la Conca di Albergare tra i versi degli animali della fattoria.

Gulli posteggio campo Albergare

Tanta gente che dovrebbe far ripensare ad una diversa gestione turistica dell’area dei Gulli, ma di questo avremo modo di scrivere in altra occasione.

Di contro la cima del Beigua, dove, tra la nutrita schiera di amanti della montagna, vigono regole non scritte, specie quella che i rifiuti si portano a casa quando si va in montagna. Forse non tutti lo sapevano, ma sarebbe bene, quando si va in casa d’altri, impararne regole e usi, anche se il buon senso non dovrebbe venire meno.

Quel che è certo, questo territorio è una bella proposta, rispettiamola!

 

G. D.

Un pensiero su “Sassello, primi verbali per le auto al lago dei Gulli. Rumenta al Beigua

  1. Anche in località “giardini” bisognerebbe vietare l’ingresso alle auto. È un peccato dover camminare a bordo strada per via delle auto….in fondo si è in un bosco non in autostrada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *