Cronaca Genova: spaccio, liti, minacce, lesioni, tre arrestati e tre denunciati

Cronaca Genova: spaccio, liti, minacce, lesioni, tre arrestati e tre denunciati
Spread the love

La Polizia di Genova in una normale giornata di “lavoro”

Via Bercilli, ore 19,30 – Spaccia in casa. Arrestato

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un 27enne genovese per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. A seguito di segnalazioni circa un andirivieni sospetto di personaggi dediti al consumo di droga in uno stabile di via Bercilli, gli operatori del Commissariato Cornigliano hanno fermato un uomo che era entrato nell’appartamento uscendone poco dopo con in mano un involucro di cellophane contenente 1,20 gr di sostanza erbacea. I successivi controlli nell’abitazione hanno permesso di rinvenire, in bella mostra in cucina, un contenitore con altri 30 gr circa di marijuana, un bilancino di precisione, la pellicola trasparente e i 10 euro appena ricevuti dall’acquirente e in un’anta altri 165 euro probabile provento dell’attività di spaccio. Il 27enne, che ha precedenti per spaccio e furto, sarà giudicato questa mattina con rito per direttissima.

Via della Mercanzia, ore 23:00 – Lite a Caricamento con cocci di bottiglia. Due arrestati

Ieri sera gli uomini delle volanti hanno arrestato due gambiani di 21 e 32 anni per i reati di lesioni personali aggravate, danneggiamento, minaccia e resistenza a P.U. denunciandoli anche per oltraggio e rifiuto di declinare le proprie generalità. I poliziotti, allertati da alcuni cittadini circa un’aggressione vicino Palazzo San Giorgio, giunti sul posto hanno trovato i due gambiani ancora armati di bottiglie, cocci di vetro e un posacenere. Tra sputi, calci, insulti e minacce di morte gli agenti sono riusciti ad ammanettarli. La loro furia però non si è placata ed uno dei due ha persino rotto il vetro di una volante prima che riuscissero a fermarlo grazie all’uso del capsicum. Uno degli operatori è stato dimesso con 10 giorni di prognosi per le lesioni subite. Le vittime, un 44enne algerino e una genovese 27enne, “colpevoli” di averli aiutati ad evitare di subire un furto, sono stati trasportati al PS Galliera. Entrambi i violenti verranno giudicati con rito direttissimo.

Report attività (dalle ore 7 del 30 luglio alle ore 00.07 del 31 luglio)

Ore 00.30, cala Marinetta: gli agenti dell’Upg hanno denunciato un francese di 55 anni per i reati di minacce e porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere. L’uomo, in stato di ebrezza, è entrato all’interno di un pub di cala Marinetta e, dopo aver consumato una birra, ha estratto dalla tasca un cutter con cui ha minacciato sia il titolare che gli avventori del locale. Gli agenti, intervenuti rapidamente, lo hanno disarmato e denunciato.

Ore 01.00, via Minzoni: gli agenti dell’Upg hanno denunciato un egiziano di 48 anni per il reato di lesioni personali. Il 48enne, in evidente stato di alterazione alcolica, durante un litigio con la moglie, le ha sferrato un pugno all’altezza della spalla.

Ore 19.00, quartiere di Sampierdarena: ieri sera gli uomini del Commissariato di Cornigliano, in collaborazione con tre pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Liguria e di una unità cinofila, hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio nel quartiere di Sampierdarena. Durante la serata sono state controllate 34 persone di cui 28 extracomunitarie e sono stati controllati 2 esercizi commerciali. Verso le ore 21 il cane antidroga ha pizzicato una cittadina dell’Ecuador in possesso di 3 gr di cannabis motivo per cui è stata sanzionata. Il polizotto a quattro zampe hai poi scovato, nascosto in una grata, un sacchetto abbandonato contenente 13 gr di marijuana.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *