Genova cronaca breve. Due ragazzi di 14 e 15 anni denunciati per resistenza e lesioni, poi preso un ricercato, spaccio, furti

Genova cronaca breve. Due ragazzi di 14 e 15 anni denunciati per resistenza e lesioni, poi preso un ricercato, spaccio, furti
Spread the love

Solito fine settimana impegnativo per la Polizia del capoluogo

Deve scontare 1anno e 7 mesi. Arrestato – Via Edera, sabato

I poliziotti del Commissariato San Fruttuoso (nella foto) hanno tratto in arresto, sabato, un genovese di 37anni in ottemperanza ad un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Genova a seguito di unificazione di pene concorrenti.

L’uomo negli anni scorsi aveva commesso diversi crimini – frode informatica, truffa e reati inerenti gli stupefacenti – per i quali deve scontare ora 1 anno e 7 mesi di reclusione.

Il 37enne dalla sua abitazione è stato condotto al carcere di Marassi.

 

Prende una camera d’albergo ma è destinatario di ordine di carcerazione. Arrestato – Via Assarotti, ore 00:30

La Polizia di Stato di Genova ha tratto in arresto un romeno di 30 anni in esecuzione di un ordine di carcerazione del Tribunale di Venezia.

Questa notte l’uomo, con svariati precedenti per spaccio e con a carico un ordine di carcerazione per cumulo di pene, si è recato in un hotel di via Assarotti dove ha regolarmente consegnato il suo documento per la registrazione. L’albergatore nell’immettere il suo nominativo ha fatto scattare, presso la sala operativa della Questura, l’allarme del sistema alloggiati detto “allertallo”.

Gli agenti delle volanti si sono immediatamente recati presso la struttura ricettiva trovandolo all’interno della sua camera il quale, dopo essere stato identificato, è stato associato al carcere di Marassi.

 

Via Lungomare di Pegli, ore 15:30 di sabato. I poliziotti delle volanti hanno denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate due giovani italiani di 14 e 15 anni. I due non si sono fermati a un posto di controllo della polizia locale e durante la fuga hanno invaso la corsia opposta ed il marciapiede mettendo a repentaglio l’incolumità di numerosi pedoni. Immediato l’intervento di una volante di passaggio in zona. I ragazzini allora hanno abbandonato lo scooter fuggendo a piedi inseguiti dai poliziotti spingendo uno di loro contro la vetrina di una pizzeria che è andata in frantumi. In tale frangente i due fuggitivi, caduti anch’essi contro la vetrata, sono stati bloccati dai poliziotti. Uno degli agenti intervenuti ha riportato 18 giorni di prognosi.

 

Via XX Settembre, ore 17:40 / Terminal traghetti, ore 03:20. I poliziotti delle volanti dell’Upg hanno denunciato per tentato furto aggravato un tunisino 28enne e per tentato furto un 50enne siciliano.

Nel primo episodio il giovane dopo aver indossato un paio di scarpe in vendita nell’esercizio commerciale Zara, senza corrisponderne il prezzo di 40 euro alle casse, si è diretto verso l’uscita dove è stato fermato da un addetto alla vigilanza.

Nel secondo episodio il 50enne dopo aver nascosto due confezioni di parmigiano nei pantaloni si è recato alle casse per pagare solo una bottiglietta d’acqua. All’uscita è stato però fermato da un addetto alla vigilanza che ha richiesto l’intervento della Polizia.

Entrambi, con numerosi precedenti di polizia per reati della medesima natura, sono stati denunciati.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *