Zone “rosse” Genova. Più di 100 persone controllate della Polizia

Zone “rosse” Genova. Più di 100 persone controllate della Polizia
Spread the love

Polizia di Stato, Esercito e Municipale per far rispettare le ordinanze

Capillari e costanti i controlli effettuati dalla Polizia genovese nelle zone interessate dalle recenti disposizioni per il contrasto della diffusione del Covid19 e per la repressione dei reati di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare ieri, a partire dalle prime ore del mattino e per tutta la notte, sono state monitorate le zone del centro storico di competenza e, in fascia pomeridiana e serale, anche quelle di Sampierdarena, Cornigliano e Certosa.

Il servizio è stato svolto dai poliziotti del Commissariato Centro, Prè e Cornigliano, del Reparto Mobile, del Reparto Prevenzione Crimine Liguria, da operatori della Questura, da una squadra cinofili dell’Upg, coadiuvati da personale della Polizia Municipale e da militari dell’Esercito Italiano.

Complessivamente, nel centro storico, sono state identificate 45 persone, di cui 2 sono state segnalate perché non indossavano la mascherina ed una perché trovata in possesso di sostanza stupefacente per uso personale. Sono stati inoltre sequestrati a carico d’ignoti 26 barrette di cannabis per un peso complessivo di 15 grammi, rinvenute in una serranda di piazza Pellicceria.

Infine, un genovese di 35 anni, pluripregiudicato, è stato segnalato per la violazione del Divieto di Ritorno nel Comune di Genova per almeno 3 anni, emesso dal Questore della Provincia pochi giorni fa.

Nella zona del ponente sono stati controllati due esercizi commerciali, i cui avventori indossavano correttamente i dispositivi di protezione e sono stati effettuati numerosi passaggi nelle vie dove si registrano abitualmente maggiori assembramenti. Identificate complessivamente 48 persone.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *