Genova cronaca breve. Anziana 85enne salvata dai poliziotti dopo un incendio

Genova cronaca breve. Anziana 85enne salvata dai poliziotti dopo un incendio
Spread the love

Diversi interventi della Polizia di Stato nel capoluogo ligure

Incendio in appartamento, anziana salvata dai poliziotti. – Via Isonzo, 16.20

Ieri pomeriggio le volanti dell’Upg sono intervenute in un appartamento di Sturla da dove si vedeva fuoriuscire un fumo denso.

Insieme ad un Luogotenente della Finanza presente sul posto, gli agenti sono riusciti ad entrare nell’abitazione già invasa dal fumo, dove era ospitata una signora di 85 anni, stordita ma ancora lucida e l’hanno tratta in salvo.

I poliziotti sono subito accorsi in cucina dove, dal fornello, fiamme vive si erano propagate ai pensili e stavano raggiungendo le tapparelle.  In attesa dei Vigili del Fuoco, gli agenti hanno chiuso il rubinetto del gas e, dandosi il cambio poiché era difficilissimo respirare e hanno spento l’incendio utilizzando gli estintori in dotazione.

La donna, che ha detto di aver messo una pentola sul fuoco e di essersi poi assopita, è stata condotta in ospedale in codice verde.

Minaccia senza motivo due passanti. Denunciato – Via Polverara, ore 22.15

Ieri pomeriggio gli agenti dell’Upg hanno denunciato un 53enne calabrese per minacce aggravate. L’ uomo è uscito improvvisamente dalla baracca nella quale vive brandendo dapprima un manganello in metallo e poi una pala. Con questi attrezzi si è avvicinato a due persone che stavano portando a passeggio i loro cani e li ha insultati e minacciati senza alcun motivo.

Minaccia i poliziotti. Denunciato – Via di Sottoripa, ore 15:35

I poliziotti del commissariato Centro hanno denunciato per minaccia e oltraggio a P.U. un torinese 60enne, pluripregiudicato e sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali. Durante un servizio straordinario di controllo del territorio gli operatori del Rpc Liguria, a disposizione del commissariato Centro, hanno fermato in via di Sottoripa un gruppo di quattro persone intente a bere birra. Tra questi il 60enne che, innervosito dal controllo a suo dire ingiustificato, ha iniziato a gridare e a minacciare gli operatori. I suoi amici hanno cercato di riportarlo alla calma ma invano.

Durante l’attività l’uomo, sempre più insofferente ed agitato, per effettuare delle telefonate ha abbassato la mascherina sotto il mento nonostante i richiami degli agenti. Accompagnato negli uffici di polizia per ulteriori accertamenti, spacciandosi per cintura nera di karate, ha continuato con le sue plateali minacce nei confronti degli operatori cercando lo scontro fisico. Denunciato, è stato anche sanzionato per aver violato la normativa anti-contagio.

Violenza e minacce ad una ausiliaria del traffico. Denunciato – Chiavari Corso Garibaldi, ore 10

I poliziotti del commissariato di Chiavari hanno denunciato un genovese 31enne per il reato di violenza o minaccia a pubblico ufficiale. Lo scorso 3 dicembre in corso Garibaldi l’uomo era stato multato da una ausiliaria del traffico per sosta oltre il tempo stabilito. Dopo aver questionato per la sanzione ha sferrato uno schiaffo alla mano del pubblico ufficiale facendole cadere il telefono a terra che si è rotto. Non contento ha continuato a insultarla e minacciarla gridandole di ringraziarlo per non averla riempita di botte. A seguito degli accertamenti effettuati dai poliziotti del commissariato di Chiavari l’uomo è stato identificato nel 31enne genovese, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona.

Tentato furto.  Denunciato – Via Bertolotti ore 17:50

I poliziotti del commissariato Cornigliano hanno denunciato per tentato furto un romeno 29enne, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona. L’uomo dopo aver prelevato 170 euro di generi alimentari dagli scaffali è stato notato da un addetto alla vigilanza di un supermercato stazionare nei pressi dell’entrata come se stesse aspettando il momento giusto per svignarsela senza pagare. Ostacolato dal vigilante, ha cambiato strategia dirigendosi alle casse dove, saltata la coda, è uscito. È stato però bloccato immediatamente dall’addetto alla vigilanza che ha richiesto l’intervento della polizia.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *