Liguria, ritorno a scuola, le raccomandazioni di Toti e Caprioglio

Liguria, ritorno a scuola, le raccomandazioni di Toti e Caprioglio
Spread the love

Il presidente della Regione e la sindaca di Savona commentano la ripresa delle lezioni in classe

<<Buon rientro a scuola ai 67 mila studenti delle superiori liguri che questa settimana, a rotazione, torneranno in classe dopo mesi di didattica a distanza. La ripartenza al 50% dipende ancora da dati sanitari che, seppur in miglioramento – spiega Giovanni Toti -, impongono un grande senso di responsabilità, da parte di tutti, ma riteniamo che questo sia un primo passo verso il ritorno alla normalità.

Grazie agli insegnanti, ai presidi per la loro disponibilità e per il loro impegno in queste settimane difficili. E grazie ai ragazzi che più di tutti stanno vivendo le conseguenze di questa pandemia. Con il vostro stesso coraggio e la vostra determinazione metteremo in campo tutto quel che serve a consentirvi di portare avanti il cammino formativo in sicurezza.

Siamo convinti – conclude il governatore – che nessuna società possa ripartire davvero senza la sua scuola e oggi inizia la ripartenza. In bocca al lupo ragazzi!>>.

<<In occasione della ripresa dell’attività didattica in presenza – commenta Ilaria Caprioglio – desidero rivolgermi direttamente a voi ragazzi, soprattutto a chi utilizza i mezzi pubblici, affinché poniate in essere alcune semplici precauzioni utili per limitare la diffusione del contagio: indossate sempre la mascherina, mantenete alla fermata dell’autobus il distanziamento, salite sull’autobus meno affollato in quanto negli orari di punta ne arriveranno più di uno.

Sono piccoli gesti di attenzione verso voi stessi, i vostri compagni e i vostri familiari che contribuiscono a garantire una ripresa della scuola in presenza, di cui siete stati a lungo privati, in sicurezza.

Comprendo quanto possa essere difficile incontrarsi nuovamente, dopo mesi di lontananza, senza potersi scambiare un abbraccio o un sorriso ma queste, purtroppo, sono le condizioni da rispettare in attesa che la campagna vaccinale restituisca la libertà e la spensieratezza di cui voi ragazzi dovete poter godere.

Questa esperienza dovrebbe rendervi maggiormente consapevoli di essere parte di una comunità nella quale ci sono persone più fragili, come gli anziani, che vanno protette anche tramite le vostre azioni responsabili.

Buona ripresa scolastica in presenza – conclude la prima cittadina savonese – e, mi raccomando, prudenza>>.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *