Funivie entrano nel ballottaggio di Savona, “Merito mio… No mio”

Funivie entrano nel ballottaggio di Savona, “Merito mio… No mio”
Spread the love

Anche le Funivie diventano oggetto di campagna elettorale in attesa del ballottaggio per il comune di Savona

Benveduti al Pd: “C’è chi parla e chi lavora”

Savona – <<A pochi giorni dal ballottaggio, guarda caso, il Pd si è accorto del problema di Funivie di Savona – commenta l’assessore regionale allo Sviluppo economico di Regione Liguria Andrea Benveduti -.

Il maldestro tentativo del consigliere Arboscello di intestarsi battaglie altrui, quando il contributo del Pd è stato pressoché nullo, spalanca ancora una volta gli occhi ai cittadini chiamati a decidere a chi affidare la gestione del proprio comune nei prossimi cinque anni.

Se non fosse stato per l’intervento della Lega, in particolare del senatore Paolo Ripamonti e della deputata Sara Foscolo – aggiunge l’assessore -, oggi non parleremmo di messa in sicurezza e ricostruzione di questo impianto, altamente strategico per il territorio ligure, né tantomeno sarebbe garantita la continuità occupazionale fino a novembre dell’anno prossimo.

Soprattutto grazie al loro impegno, e a quello del ministro allo Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, che ha ascoltato nelle scorse settimane a Savona le organizzazioni sindacali, si devono i risultati citati dal consigliere regionale. Senza dimenticare, il lavoro che, come amministrazione regionale, abbiamo portato avanti con la struttura commissariale, per avviare nei tempi più brevi i lavori di ripristino dell’infrastruttura funiviaria, rimasta danneggiata dagli eventi metereologici dell’autunno 2019”.

Insomma, anziché mettere pressione all’azienda per richiedere l’attivazione della cassa integrazione, rivendicano tutto ciò che è stato ottenuto dalla Lega. Fortunatamente i savonesi non hanno l’anello al naso, e ricordano chi si è speso per il territorio. Per la politica del fare – conclude Benveduti -, noi ci siamo stati e ci saremo>>.

Arboscello (PD): “Alla Camera è stato presentato un emendamento per salvare l’impianto e i suoi lavoratori. Ora auspichiamo un esito positivo in tempi brevissimi”

<<Estensione anche per l’anno 2022 dell’integrazione salariale ai dipendenti; realizzazione degli interventi urgenti per ripristinare l’impianto; nomina del presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure occidentale a Commissario straordinario; recupero della piena funzionalità dell’impianto; continuità dell’esercizio nonché il mantenimento degli attuali livelli occupazionali – commenta il consigliere regionale del Partito Democratico Roberto Arboscello -, sono le principali richieste presenti nell’emendamento che sarà illustrato oggi alla Camera dalle relatrici Raffaella Paita (IV) e Alessia Rotta (PD) che di fatto, se verrà approvato, salverà l’impianto e i suoi lavoratori.

Si tratta di un risultato importantissimo per i lavoratori ma anche per tutto il territorio.

Con questo emendamento – prosegue il consigliere – si può ipotizzare l’avvio dell’attività di gestione a partire dall’anno 2023, tenuto conto che si pensa di poter ultimare gli interventi per il ripristino dell’impianto e quindi il suo funzionamento entro la fine dell’anno 2022.

Quello di Funivie è un tema su cui c’è stata buona sinergia tra le diverse forze politiche. Ringrazio i firmatari dell’emendamento, i parlamentari che nel tempo hanno contribuito al raggiungimento dell’obiettivo e l’onorevole Franco Vazio che insieme ad altri parlamentari del Partito Democratico ha lavorato in queste ore fianco a fianco dell’on. Rotta, Presidente della Commissione Ambiente, per conseguire questo importantissimo risultato. Il lavoro e l’impegno, anche senza clamori mediatici, evidentemente pagano.

Ora – conclude Arboscello – auspichiamo un esito positivo in tempi brevissimi>>.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *