Sassello, chiesetta e ponte San Sebastiano: fiori e lampione sradicato

Sassello, chiesetta e ponte San Sebastiano: fiori e lampione sradicato
Spread the love

Azioni che non fanno pensare alla poca grandine di venerdì scorso

Sono giornate particolari in tutta la Liguria: la riapertura dei locali, la fine del coprifuoco, così come gli abbandoni alla vittoria degli Europei di calcio, hanno riacceso la voglia di evasione e, perché no, di trasgressione; Sassello non ne è immune.

C’è modo di divertirsi con buon senso senza invadere la libertà altrui, ma questi diciotto mesi non ci hanno reso certo migliori. Ecco perché attraversare uno dei luoghi più suggestivi del paese di Sassello fa venire rabbia.

Raggiungendo il ponte di San Sebastiano, con la chiesetta che nel ‘500 fu centro ospitale per viandanti, ci si imbatte in vasi riccamente abbelliti di fiori dai colori sgargianti.

No, non più, dovranno essere ripiantati, poiché qualcuno ha pensato bene di vandalizzarli o fregarseli.

sassello san sebastiano fiori da così a così

Titolo foto: da così a così

Poi, tutta la via che dal tipico Pozzetto porta al tipico Colletto è illuminata da gradevoli lampioni che favoriscono le passeggiate notturne, magari mano nella mano.

No non più, un lampione è stato divelto, ora è ai box e sarà sostituito.

Chissà, quell’area è proprio sfigata: prima il taglio degli alberi sotto la chiesetta, poi poco sopra la panchina dell’amore che lievita, ora fiori e lampioni.

Chi ha entrature in sacrestia, suggerisca al Don una speciale benedizione, San Sebastiano ringrazierà.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *