Raccolta rifiuti. Proroga sul gestore unico Sat al 31 dicembre

Raccolta rifiuti. Proroga sul gestore unico Sat al 31 dicembre
Spread the love

Confronto a Savona tra Provincia, Comuni e Sindacati su igiene urbana e rifiuti, infrastrutture di trasporto e mobilità

Ieri mattina si sono svolti due incontri in Provincia con il presidente Olivieri, le sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil di Savona, i Comuni di Savona e Quiliano; i temi sono importanti per il territorio provinciale: igiene urbana e rifiuti (gestore unico Sat Servizi), infrastrutture di trasporto e mobilità.

I due tavoli sono stati convocati come momento di confronto e condivisione e si sono conclusi entrambi con la programmazione di un prossimo incontro per la prima settimana di agosto.

Sulla questione dei rifiuti e il passaggio al gestore unico, la Provincia ha confermato che, dopo la formalizzazione al Comitato Regionale, è stata confermata la proroga al 31 dicembre e che quindi continuerà il confronto e la procedura di confronto anche con Sat.

Le sigle Sindacali verranno nel frattempo aggiornate sul numero di Comuni che già hanno aderito e quali stanno invece procedendo all’acquisto delle quote Sat.

Olivieri ha anticipato che il 27 luglio parteciperà ad un tavolo tecnico in cui sarà presentato il piano industriale ad un gruppo di lavoro rappresentato dai sindaci, funzionari e dirigenti dei Comuni di Varazze, Albisola Superiore, Cairo Montenotte, Vado Ligure, Finale Ligure, Albenga, Loano, Alassio e Borghetto e i Rappresentanti di Sat, Finale Ambiente e Finale Servizi.

Per l’incontro su Infrastrutture e mobilità è stata ribadita la necessità di portare avanti le questioni ancora aperte sul Territorio. Tra i temi toccati: Ferrovie, valorizzazione del trasporto su ferro accelerando sulla possibilità di implementare la linea ferroviaria Torino-Savona, la questione Funivie, e i ragionamenti sugli interventi necessari collegati all’area portuale e il retroporto.

L’unione di linea ferroviaria e funivia può dare particolare slancio alla linea di trasporto merci (e non solo) nel tratto Porto-Entroterra-Piemonte, alleggerendo la linea su gomma che in questi anni è stata particolarmente sfruttata creando diverse problematiche, e creando un polo delle rinfuse che sarebbe unico in tutta Europa.

Il presidente della Provincia oggi parteciperà ad un incontro di Anci con il Ministro Giovannini del Ministero dei Trasporti, Regione Liguria, Autostrade e Anas relativo all’emergenza territoriale delle autostrade e dei trasporti.

Anche sulla questione Bretella Predosa è in previsione un momento di confronto nel mese di luglio per condividere il progetto infrastrutturale che unirebbe Piemonte e Liguria dando maggiore respiro alla viabilità del territorio.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *