Liguria Da oggi due in albergo anche se non conviventi. Esultano gli amanti

Liguria Da oggi due in albergo anche se non conviventi. Esultano gli amanti
Spread the love

Toti: “Da oggi in Liguria in due in scooter e nella stanza d’albergo anche se non conviventi”

Dopo tre mesi di “mai una gioia”, anche la categoria degli “amanti” entra nella fase 2 e può finalmente sorridere. Rischi e responsabilità a carico della coppia, s’intende. E devono dire grazie agli albergatori che hanno sollecitato la Regione alla liberalizzazione delle stanze.

Fra i chiarimenti anche la possibilità di viaggiare in due su moto e scooter anche se non conviventi.

“Da oggi in Liguria – spiega il governatore Giovanni Toti – sarà possibile andare in due in moto e in scooter anche se non conviventi, a patto di indossare o il casco integrale o una mascherina almeno chirurgica in presenza di un casco diverso.

In più, due persone anche non conviventi potranno, sotto loro responsabilità, dormire nella stessa stanza d’albergo”.

L’annuncio del presidente della Regione Liguria, anticipa la pubblicazione di due faq sul sito di Regione Liguria, in programma in giornata.

“Abbiamo ascoltato le esigenze e le richieste degli albergatori da un lato – conclude Toti -, e dall’altro cerchiamo di dare risposte a una regione in cui si usano molto le due ruote per motivi logistici e di spazio”.

Il mezzo c’è, la alcova pure, W l’amore.

 

G. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *